giugno 04, 2007

Citrus limon: Lotta alla cocciniglia


[..] "Non vi dura un inverno" [...]

Frase pronunciata da Mauro quando gli dicemmo che avevamo acquistato il nostro primo limone.
Sarà che quella frase mi suonò come una sfida (amo le sfide e soprattutto non mi piace perdere) o sarà che mi sono appassionato da subito alla coltivazione degli agrumi ornamentali che quel limone oggi ha due anni ed è quasi raddoppiato regalandoci una decina di frutti.

Effettivamente ho scoperto sulla mia pelle che far crescere un limone non è qualcosa che si può fare senza impegno e attenzione.

Le cure che chiede un limone come in generale tutti gli agrumi sono molte, dall'irrigazione giusta, al tipo di acqua, dalla concimazione alla potatura e i nemici naturali sono tanti e difficili da sconfiggere soprattutto se si vuole limitare al massimo le azioni aggressive con agenti chimici.

I principali nemici che hanno fatto capolino sul mio balcone e in particolar modo sul mio limone sono 3: La cocciniglia, il ragnetto rosso, la serpentina minatrice.

La coccinigliaCompare sulla pagina inferiore delle foglie e ne succhia la linfa fino a farle cadere. In casi di forte attacco si attacca anche alla parte lignea del tronco e dei rami.

Se non le asportate per tempo il limone può arrivare a defogliarsi completamente.Per combatterle è necessario asportarle manualmente con un battuffolo di cotone umido o bagnato in alcool e sapone di marsiglia.Per esperienza, quando compare è difficile eliminarla fino all'inverno ma si può solo contenerla. Se una pianta viene colpita, tenetela lontano dalle altre cultivar altrimenti anche queste finiranno per esserne attaccate.

Prevenirla è un pò più semplice. Io utilizzo una tecnica non invasiva chimicamente che per adesso sta dando buoni risultati.

1. Limito le concimazioni azotate.
In questo modo la pianta si fortifica a scapito della produzione di frutti e foglie ma si espone meno agli attacchi di parassiti.

2. Mantengo la pianta in un luogo areato.
In questo modo la pianta ha un continuo ricambio di aria che sfavorisce gli accumuli di umidità, elemento ideale per la proliferazione della cocciniglia.
Attenzione però a non esporre la pianta al vento diretto che non è molto apprezzato dagli agrumi.

3. Trattamento fogliare con soluzione di acqua, aceto e sapone di marsiglia.
Ogni 3 settimane circa per tutto il periodo di crescita della pianta (aprile -> settembre) ad esclusione dei periodi di fioritura applico su tutta la pianta per irrorazione una soluzione di 1 litro di acqua, 1 cucchiaio di aceto bianco, una scaglietta di sapone di marsiglia.
Fatelo soprattutto quando piove se le vostre piante non sono esposte direttamente all'acqua piovana.

In questa foto la "cocciniglia cotonosa degli agrumi".
La foto è scattata a Pantelleria in giugno 2007 e ritrae una pianta di menta.

2 commenti:

lucapersempre ha detto...

nel mese di gennaio ho potato il limone. nel mese di aprile ho cambiato il vaso da 42cm a 50 cm e la terra per agrume concimandola con semi di lupino. la mia domanda è perchè i germogli non hanno continuato a crescere? Sembra che si siano fermati.

Nives ha detto...

Avevo scritto un commento ma si è cancellato. Auguri al tuo gattino e complimenti a te. Voglio cimentarmi anch'io con l'orto sul balcone, grazie dei consigli! Stamani ho comprato un alberello di limone con un grappolo di 4 limoni che però non hanno resistito al trasporto e quindi sono in attesa di essere mangiati. Ho travasato subito la pianta in un bel vaso grande unendo un concime "magico" a detta del mio venditore di fiducia. Speriamo bene!