luglio 03, 2007

Mandarino: i primi frutti

Luglio, il mandarino è il primo degli agrumi che inizia a dare soddisfazione.

A dire la verità è anche il più facile ed è quello che ha meno bisogno di attenzioni.

Quest'anno però ho avuto anche un pizzico di fortuna perchè la fioritura non è stata abbondante e per l'allegagione la pianta non ha dovuto faticare molto.
Ho buone speranze che i piccoli frutti arrivino tutti a maturazione e rispetto ai 5 mandarini dell'anno scorso quest'anno ne aspetto almeno una dozzina.

Naturalmente la cascola ha comunque colpito ancora, come si vede dalla foto, anche Pietro è triste per questo piccolo frutto potenziale che ha lasciato l'albero.

In generale devo dire che sembra funzionare la tattica di non esagerare con le concimazioni azotate. Quest'anno le sto limitando molto anche se non faccio mancare alla pianta le sue dosi di ferro diluendo il sequestrene nell'acqua di irrigazione.

Questo per adesso sta dando anche buoni risultati sul versante cocciniglia e altri parassiti che per adesso non si sono visti. Attentzione però, perchè questo è il mese della serpentina minatrice e i controlli sui germogli devono essere giornalieri.

Devo comunque dire che per adesso la stagione è molto buona. C'è poca umidità nell'aria, le notti sono fresche e ogni tarda sera le piante ricevono una buona ventilazione.

Importanti consigli:


  1. Evitate stress idrici alla pianta.
    Siate regolari nelle irrigazioni sia negli intervalli di tempo che nella quantità di acqua.

  2. Continuate le cure preventive.
    Soprattutto se la vostra pianta è in un terrazzo coperto e non può ricevere l'acqua piovana di tanto in tanto vaporizzate sulle foglie per pulirle e per proteggerle dai parassiti una miscela di aceto bianco, sapone di marsiglia e acqua.


A presto con le news sul raccolto.

4 commenti:

Sapo's family ha detto...

grazie x aver creato un blog così completo e pieno di buon consigli biologici. ho provato il trattamento x la cocciniglia.

Anna ha detto...

Ciao, visto che mi sembra che tu ne sappia a pacchi, ti chiedo qualche consiglio per il mio mandarino.
L'ho acquistato da poco e visto che il freddo sta per arrivare l'ho messo in casa: ho fatto bene? Ho sempre timore per la mancanza di luce in queste situazioni!
Inoltre, che tipo di terra preferisce? Torba, o terra normale?

Ah, ha un sacco di frutti, spero giungano tutti a maturazione!!

Grazie mille in anticipo!!

Marco ha detto...

Ciao Anna.
Assolutamente non in casa!:-) L'aria riscaldata è deumidificata e gli agrumi seccano.
L'inverno possono farlo anceh fuori, dipende da dove vivi ma potrebbe bastare adossarlo a una parete più soleggiata possibile e coprirlo con "tessuto non tessuto".
La torba assolutamente no, assorbe troppa acqua, usa il terriccio specifico per agrumi.

Per i frutti non ti preoccupare, matureranno questo inverno

Marco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.